Venerdì 20 maggio inaugurazione di Casa Mehari

La S.V. è invitata il giorno venerdì 20 maggio 2022 alle ore 11,00 in via Nicotera, n. 8 a Quarto, Napoli all’inaugurazione di “Casa Mehari – Casa della Legalità e delle associazioni”.

La struttura

Casa Mehari si trova in via Nicotera (traversa di via Pozzillo, zona denominata la Macchia), a Quarto, area flegrea della Città Metropolitana di Napoli. Si tratta di una villa con annessi giardino e piscina confiscati alla criminalità locale e oggi di proprietà del Comune di Quarto. L’ente locale ha dedicato la struttura a Giancarlo Siani, giornalista del quotidiano “Il Mattino”; Mehari è il nome del modello dell’auto Citroën su cui il giovane venne ucciso dalla camorra il 23 settembre del 1985.

Chi siamo

Il Comune ad ottobre del 2021 ha pubblicato un bando vinto dall’associazione temporanea di scopo chiamata “ControVento – Contro la criminalità, verso la Legalità (Associazionismo, Solidarietà, Cultura, Ambiente, Formazione)”. L’A.t.s. – a cui è affidato per la durata di dieci anni – è composta da “La Bottega dei Semplici Pensieri” (organizzazione di volontariato, capofila dell’A.t.s.), “La Quercia Rossa” (cooperativa sociale), “ARTeMIDE” (associazione culturale) e “Dialogos” (associazione di promozione sociale). A sostenere la proposta progettuale vincitrice ci sono ventinove soggetti tra ordini professionali, scuole, fondazioni, parrocchie, cooperative e associazioni. Presto si aggiungeranno altre realtà. 

Quali sono le prime attività proposte alla comunità 

Saranno realizzate le seguenti attività gratuite destinate alla cittadinanza di Quarto, dell’area flegrea e dell’area metropolitana di Napoli. Laboratori di teatro (associazione ARTeMIDE), giornalismo (associazione Dialogos), laboratorio di video maker (associazione Dialogos e associazione ARTeMIDE). Saranno proposte iniziative con un minimo contributo: laboratorio archeologico per i ragazzi (a cura dell’associazione Kyme), laboratorio artistico e fotografico a cura del Collettivo Opus Continuum.

Verrà realizzato il primo Infopoint turistico della città (a cura della Pro Loco Santa Maria di Quarto).

Poichè Quarto non ha una biblioteca civica, all’interno della struttura, nascerà il primo nucleo della Biblioteca della Città di Quarto con lo Scaffale della Legalità (a cura di New Media Press editore). La biblioteca si occuperà di proporre una collana di libri dedicata al sociale, al giornalismo e alla legalità. Al momento, grazie all’associazione Lux in Fabula, sono in catalogo circa mille libri.

Uno spazio del complesso ospiterà Radio Mehari web tv: una voce a disposizione del territorio che tratterà i temi sociali, del terzo settore e della legalità.

Inoltre è attiva già una collaborazione con il Centro Servizi per il Volontariato di Napoli per le esperienze di volontariato di alcune studentesse e studenti, un accordo con l’Ordine dei dottori Agronomi e Forestali di Napoli per la cura del patrimonio verde, per la realizzazione di laboratori didattici e per la valorizzazione del settore agricolo locale.

Sono in cantiere iniziative con l’Ordine dei Giornalisti della Campania a inizio giugno. 

Nelle prossime settimane avranno inizio le seguenti iniziative: Caffè Letterario, presentazione di libri, Bistrot sociale, mostre ed eventi.

Le novità saranno comunicate attraverso il sito www.casamehari.it

Sostenibilità del progetto

Occorre evidenziare che il mantenimento della struttura e le attività sono totalmente autofinanziate.

Un commento

  • Arturo

    È possibile donare libri per la biblioteca pubblica? Inoltre per partecipare a iniziative di volontariato a chi e quando posso rivolgermi ?
    Grazie

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.